Dog-Ear è una podcast company nata per valorizzare e raccontare storie in modo innovativo e seriale. Il progetto è ideato da Marta Donà e Carlo Lenotti e nasce dalla sinergia attiva ormai da anni tra management e comunicazione digitale. La prima serie di Dog-Ear è Maschiacci, di Francesca Michielin.

[email protected]

Maschiacci

Un uomo che scrive la sue canzoni è per tutti un cantautore, mentre una donna che scrive le sue canzoni per tutti è solo una cantante.
Chi ha deciso che gli uomini si possono vestire solo di certi colori? Perché le femmine non possono giocare a calcio o intendersi di sport? Chi ha stabilito che c’è un femminismo giusto e uno sbagliato?
Francesca Michielin è una cantautrice e in Maschiacci vuole scoprire per cosa lottano le donne oggi. Lo farà intervistando donne e uomini con punti di vista differenti che l’aiuteranno a capire dove cade e perché esiste la linea di confine tra ciò che una femmina può e non può fare. 

Trailer

Matilda De Angelis

Nel primo episodio Francesca Michielin intervista Matilda De Angelis, attrice classe ‘95 che da sempre si è fatta portavoce sui social delle questioni riguardanti gli stereotipi di bellezza legati al corpo femminile, cercando di abbattere lo stigma che vede le donne valutate prima per il loro aspetto fisico che per le loro competenze, in ogni ambito e qualunque mestiere facciano.

Carlotta Vagnoli

Francesca Michielin incontra Carlotta Vagnoli, giornalista, attivista e content creator. L’incontro è un modo per parlare, tra gli altri temi, del tabù delle ciclo mestruale alle quali le donne sono da sempre educate. Perchè il ciclo va nascosto? Si parla anche di Tampon Tax e della triste realtà che vede ancora in Italia gli assorbenti femminili tassati al 22%, come un bene di lusso e non al 4%, come i beni di prima necessità.

Maura Latini

In questo terzo episodio l’ospite di Francesca Michielin è Maura Latini, amministratrice delegata di Coop Italia. Si parla di sogni realizzati e da realizzare, di “quote rosa”, di politiche necessarie all’Italia per crescere e per favorire la rappresentanza femminile, motore del cambiamento. Maura Latini è un esempio concreto di come anche le donne possano occupare un ruolo di potere e prestigio. E di farlo egregiamente.

Michela Murgia

Francesca Michielin incontra una protagonista indiscussa della battaglia femminista e del dibattito sulla violenza di genere: la scrittrice e attivista Michela Murgia. Il tema centrale di questo incontro non può che essere il linguaggio, origine e applicazione quotidiana di un pensiero dal cuore purtroppo ancora maschilista. Il cambiamento passa da tante azioni, tra cui il riconoscere i nomi e i cognomi delle donne, il declinare correttamente i loro titoli, il non giudicarle per il tono con cui si esprimono. Francesca e Michela ci spiegano anche cos’è il fenomeno del “minchiarimento”.

Beatrice Venezi

Beatrice Venezi e Francesca Michielin affrontano il tema della discriminazione che tocca indubbiamente anche l’ambiente musicale. Questa chiacchierata è anche il modo per approfondire un tema che ha tenuto piede nelle ultime settimane e che vede Francesca e Beatrice su posizioni differenti: la declinazione delle professioni al maschile e al femminile. Direttore o direttrice? Quali sono le divergenze e quali i punti di incontro?

La rappresentante di lista

Gli ospiti di Francesca Michielin sono il duo La Rappresentante di Lista, Veronica Lucchesi e Dario Mangiaracina. “Queer” e “fluido” sono i termini utilizzati dai due per descrivere la propria musica, ma anche per parlare di se stessi. Cos’è, inoltre, la “mascolinità tossica” e quanto è importante oggi parlarne? C’è una sola idea di “maschio” o pian piano anche questa si sta modificando perdendo finalmente i suoi confini?